sabato 30 maggio 2015

Il Kit del progetto Pasta De Cecco!

Ciao a tutte!
E' finalmente arrivato il kit di cui vi parlavo nel precedente post. 
Ora vi mostro cosa è arrivato :)


Ecco il pacco:

...comincio ad aprirlo...


...e come prima cosa leggo la lettera di benvenuto.


Seguono i 15 coupon da 0,80 euro da distribuire tra parenti ed amici,


i questionari per la ricerca,


il manuale del progetto, con tanti dettagli e utili consigli,


i prodotti da testare


gli spaghetti


il vetrino per il test di cottura della pasta


le penne rigate (che io AMO)


il catalogo dei prodotti De Cecco



Panoramica:






Non vedo l'ora di buttarmi a capofitto in questa campagna!
Nei prossimi giorni vi presenterò alcune ricette con la pasta De Cecco e ulteriori info sulle qualità del prodotto.

Intanto, per cominciare, vi riporto la storia
del Molino e Pastificio dei Fratelli De Cecco così come narrata nel manuale del progetto:
"tutto inizia in Abruzzo, a Fara San Martino.
In questo borgo, Don Nicola De Cecco produce la "miglior farina
del contado". Da lui il figlio Filippo eredita la passione
per questo lavoro e, dotato di particolare spirito imprenditoriale,
amplia l'attività alla produzione di pasta, dando vita nel 1886 al
Molino e Pastificio dei Fratelli De Cecco.
Nel 1889 Filippo mette a punto un sistema di essiccazione
artificiale ad aria calda che rivoluziona il mondo della pasta,
permettendone la produzione continuativa. L'innovazione fu
di tale portata da meritare anche una voce dedicata all'interno
dell'Enciclopedia Treccani.
Filippo decide allora di partecipare alla World's Columbian Exposition di Chicago nel 1893, per
far conoscere la pasta De Cecco al grande pubblico e ai nuovi mercati. Il successo è immediato:
durante tale occasione Filippo De Cecco vince il diploma e la medaglia d'oro per "la struttura
superiore, il colore e la tenacità dopo la cottura". 
Da questo momento ha inizio il processo di
internazionalizzazione dell'azienda.
Dopo la seconda guerra mondiale, durante la quale gli stabilimenti
De Cecco vengono distrutti dai bombardamenti, inizia una fase
di ricostruzione e di espansione: tra il 1950 e il 1960 il marchio De
Cecco registra una costante crescita in Italia e all'estero. Da questo
momento per De Cecco ha inizio un periodo di grande crescita,
segnata dall'apertura di nuove sedi e nuovi stabilimenti. Al culmine
di questo percorso c'è l'apertura dello stabilimento di Ortona
nell'aprile 2013, che sostiene l'impressionante ritmo di produzione
di 1.200.000 quintali di pasta all'anno.
Nel corso degli anni sono dunque molti i cambiamenti che hanno
contrassegnato il successo della De Cecco, mentre immutata resta la volontà di tramandare,
salvaguardare e consolidare i principi produttivi del Fondatore Filippo De Cecco: miscela di grani
pregiati, semola fresca del proprio molino, trafile in bronzo, essiccazione lenta a bassa temperatura
e controllo costante della qualità. Principi inviolabili difesi ed applicati ai nostri giorni dai discendenti
del fondatore: Filippo Antonio, Saturnino e Giuseppe Aristide De Cecco. Oggi, come agli inizi nel
1886, tutto nasce da una forte passione e da quella tenace ricerca di perfezione in cui si traduce
ogni azione firmata De Cecco, dalla pasta in poi."

1 commento:

  1. A me piace tantissimo la pasta De Cecco...chissà quante buone ricette puoi fare!

    RispondiElimina

Lasciatemi anche un semplice salutino ;D ricambierò la visita se mi lasciate il link del vostro blog/sito!